LA CARIE

LA CARIE

La carie origina dalla placca, una pellicola bianco-giallastra presente nel cavo orale, composta da batteri, residui di cibo e saliva. I batteri presenti nella placca trasformano gli zuccheri presenti nel cibo in acidi, i quali aggrediscono prima lo strato più superficiale del dente (lo smalto) e successivamente quello sottostante (la dentina). Si forma quindi una caratteristica cavità (la carie) che origina dalla superficie e procede in profondità fino alla porzione più interna del dente (la polpa) causando dolore.  La carie, promossa da una scarsa igiene orale, può ingrandirsi determinando la distruzione progressiva del dente. Un dente attaccato dalla carie non...

Read More
DIABETE E CAVO ORALE

DIABETE E CAVO ORALE

Il cavo orale del paziente diabetico può presentare una particolare suscettibilità a infezioni e a irritazioni locali, e manifestare processi riparativi e rigenerativi rallentati. Il diabete è una condizione in cui l’organismo non riesce a produrre insulina (diabete di tipo 1) o quando l’insulina prodotta non è più efficace (diabete di tipo 2). L’insulina è un ormone prodotto nelle cellule del pancreas , permette al glucosio di entrare nelle cellule ed essere utilizzato per produrre energia; tra gli organi maggiormente soggetti alla carenza transitoria di glucosio c’è l’encefalo, incapace di immagazzinarne grandi quantità e per questo particolarmente a rischio in...

Read More
BRUXISMO

BRUXISMO

Il bruxismo costituisce un fenomeno complesso, del quale sono state date negli anni varie definizioni. Nel 2013, un consensus internazionale ha definito di bruxismo come “un’attività ripetitiva dei muscoli della mandibola caratterizzata dal serramento o dal digrignamento dei denti e/o dalla pressione in posizione fissa della mandibola”. Tale consensus ha inoltre identificato due distinte manifestazioni circadiane del bruxismo: Bruxismo del sonno o Sleep Bruxism (SB) →si manifesta durante il sonno. Caratterizzato da attività muscolari sia fasiche che toniche. Il paziente mostra serramento e/o digrignamento notturni, e spesso è il/la compagno/a di letto a riferire i rumori associati a tali episodi. Ciò può risultare in segni di usura...

Read More
Perché gli spazzolini elettrici sono migliori ?

Perché gli spazzolini elettrici sono migliori ?

In parole semplici, gli spazzolini elettrici ricaricabili (o quelli “alimentati”) sono molto più efficaci per rimuovere la placca rispetto agli spazzolini manuali tradizionali. Dato che provvedono a spazzolare i denti in modo migliore, gli spazzolini elettrici sono per molte persone più semplici da usare rispetto agli spazzolini manuali tradizionali. Inoltre, data l’ampia gamma di modelli e caratteristiche disponibili, è facile trovare lo spazzolino che risponde alle tue esigenze di igiene orale specifiche. Lo spazzolino manuale non è abbastanza efficace? Lo spazzolino manuale può essere uno strumento efficace, ma può essere difficile pulire in modo adeguato gli spazi interdentali, la zona...

Read More